15/09/10

Volare e navigare nudi non è poi così difficile

Reazioni: 
Realmente si può volare e navigare nudi? Sembra proprio di si e anche da parecchio. Il primo volo per nudisti in aereo dovrebbe risalire al maggio del 2003. Nonostante il rifiuto Federal Aviation Administration i passeggeri, vestiti fino al momento di arrivare in alta quota, possono continuare nudi il loro viaggio. Il personale escluso ovviamente, per motivi di sicurezza.
I passeggeri hanno pagato 499 dollari per un viaggio che li ha portati da Miami a Cancun, in Messico. Tutti ricevono un asciugamano ricordo dell'esperienza. Ovviamente lo usano per coprire i sedili. Un particolare: per non far danni involontari, non sono state servite bevande bollenti.
Se volete saperne di più potete consultare questo link ci sono anche delle foto.
In ogni caso c'è da dire che anche altre compagnie hanno seguito l'idea. La OssiUrlaub, qualche anno dopo, ha organizzato un volo per nudisti da Erfurt all’isola di Usedom, nel Mar Baltico. Un'altra tendenza diffusa, inoltre, ormai da diversi anni sono le crociere per nudisti, (come le crociere della Carnival Cruise Lines), dove anche gli equipaggi non indossano uniformi.

Chissà quale sensazione si prova a lanciarsi da un paracadute nudi? Guardate qua...



Nessun commento:

Posta un commento